23 aprile 2021
I confini applicativi del divieto di nuovi motivi in appello: Cassazione

Gli Ermellini hanno ricordato la portata del divieto dei nova in appello, sancito, per il giudizio tributario, dall'art. 57, D.Lgs. n. 546/1992.

Con Ordinanza 21 aprile 2021, n. 10469, la Cassazione ha evidenziato che la norma, nel suo perimetro applicativo, include, oltre alle domande, anche le eccezioni in senso tecnico, queste ultime da intendersi, riguardate dal lato del contribuente, come l'allegazione di vizi di invalidità dell'atto tributario oppure di fatti modificativi, estintivi o impeditivi della pretesa fiscale, che introducono una causa petendi nuova e fondata su situazioni fattuali o giuridiche non prospettate in primo grado, così inserendo nel processo un nuovo tema d'indagine e di decisione ed alterando l'oggetto sostanziale dell'azione e la materia controversa.