Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
17 maggio 2021
La Cassazione sulle condizioni per la rinnovazione della notifica del ricorso
Con Ordinanza 10 maggio 2021, n. 12277, la Corte di Cassazione ha ricordato che è ammissibile che il notificante di un atto processuale, appreso dell'esito negativo della notifica inizialmente esperita, riattivi spontaneamente, per conservare gli effetti collegati alla richiesta originaria, il processo notificatorio. Ciò alla duplice condizione che l'esito negativo della prima notificazione dipenda da ragioni non imputabili al notificante stesso e che, inoltre, la ripresa dell'iter notificatorio avvenga tempestivamente, cioè senza superare il limite di tempo pari alla metà dei termini indicati dall' art. 325 c.p.c. (salvo circostanze eccezionali di cui sia data prova rigorosa).