Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
27 maggio 2021
Dal ritiro dell'estratto di ruolo non decorre nessun termine: Cassazione

Dopo essersi manifestata ondivaga nel corso degli anni, la Cassazione torna ad occuparsi degli effetti del ritiro, da parte del contribuente, dell'estratto di ruolo, escludendo che da quella data decorra il termine di impugnazione.

Con Ordinanza 24 maggio 2021, n. 14164, in particolare, gli ermellini hanno precisato che l'acquisizione, da parte del contribuente, di una copia dell'estratto di ruolo riportante l'indicazione di avvenuta iscrizione a ruolo di quanto poi trasfuso nella relativa cartella di pagamento, avente il valore di una mera informazione di un fatto verificatosi, non può assurgere a prova della piena conoscenza dell'atto impositivo impugnabile, ai fini della decorrenza del termine, di cui all'art. 21, D.Lgs. n. 546/1992, potendo legittimare al più l'impugnazione, peraltro facoltativa, del solo estratto di ruolo.