Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
22 giugno 2021
L'omessa dichiarazione prescinde dall'incarico a un professionista: Cassazione

Con la Sentenza 17 giugno 2021, n. 23819, la terza sezione penale della Cassazione ha ricordato che l'affidamento dell'incarico di predisporre e presentare la dichiarazione annuale dei redditi a un professionista non esonera il contribuente dalla responsabilità per omessa dichiarazione.

Tanto deriva - sottolineano gli Ermellini - dal fatto che, trattandosi di reato omissivo proprio, la norma tributaria considera come personale e non delegabile il relativo dovere.
Viene precisato che la prova del dolo specifico di evasione deriva dalla ricorrenza di elementi fattuali dimostrativi del fatto che il soggetto obbligato abbia consapevolmente preordinato l'omessa dichiarazione all'evasione dell'imposta per quantità superiori alla soglia di rilevanza penale, tra i quali rileva il comportamento successivo del mancato pagamento delle imposte dovute e non dichiarate, dimostrativo della volontà preordinata di non presentare la dichiarazione.