23 giugno 2021
I documenti tardivi in primo grado entrano in appello: Cassazione

La questione dell'ammissibilità, in secondo grado, dei documenti prodotti tardivamente in primo grado mostra, sempre più, aperture da parte della Cassazione.

Ne costituisce riprova l'Ordinanza 18 giugno 2021, n. 17578, con la quale la Corte ha evidenziato che la documentazione depositata tardivamente nel giudizio di primo grado, in ragione di quanto previsto dall'articolo 25, D.Lgs. n. 546/1992, entra automaticamente nel procedimento di appello (con il deposito del fascicolo di primo grado in sede di gravame al momento della costituzione) e ben può essere utilizzata dai giudici di appello ai fini della decisione.