2 luglio 2021
Con il “Decreto lavoro” slitta al 31 agosto la sospensione dell’attività di riscossione

Il D.L. n. 99/2021 (“Decreto lavoro”) ha prolungato fino al 31 agosto la sospensione della riscossione che, pertanto, riprenderà a settembre.

Sul proprio sito istituzionale, Agenzia delle entrate – Riscossione evidenzia il differimento al 31 agosto 2021 del termine di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamentoavvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all'Agente della riscossione.

Pertanto, prosegue AdeR, i pagamenti dovuti, riferiti al periodo dall'8 marzo 2020 (ovvero dal 21 febbraio 2020, per i soggetti in “zona rossa”) al 31 agosto 2021, dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione e, dunque, entro il 30 settembre 2021.