Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
20 luglio 2021
L’inerenza è qualitativa, mentre l’antieconomicità è quantitativa: Cassazione

Con Ordinanza 16 luglio 2021, n. 20420, la Cassazione ha ricordato che il principio di inerenza esprime una correlazione tra costi ed attività d'impresa in concreto esercitata, traducendosi in un giudizio di carattere qualitativo, che prescinde, in sé, da valutazioni di tipo utilitaristico o quantitativo.

Un giudizio di tipo quantitativo sul rapporto tra il costo sostenuto e il vantaggio conseguito, prosegue la Corte, assume rilevanza, in tema di imposte sui redditi, solo qualora si rilevi l'antieconomicità dell'operazione, che assume un valore sintomatico del fatto che il rapporto in cui il costo si inserisce è diverso ed estraneo all'attività d'impresa, ma assolve ad altre finalità, per cui difetta il requisito dell'inerenza.