Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
30 luglio 2021
La Cassazione sulle indagini finanziarie: l’onere sul contribuente...
L'Ordinanza della Corte di Cassazione, 27 luglio 2021, n. 21546 è stata l'occasione per fare il punto sulle indagini finanziarie, quando ancora si chiamavano accertamenti bancari (l'anno è il 2006). Gli Ermellini, al riguardo, hanno ricordato che le presunzioni legali in favore dell'erario derivanti dagli accertamenti bancari determinano l'inversione dell'onere della prova in capo al contribuente, il quale è onerato della prova contraria, la quale deve essere rigorosa - non potendo, ad esempio, essere assolta mediante ricorso a dichiarazioni di terzi (Cass., Sez. V, 9 marzo 2021, n. 6405). Stante la suddetta inversione dell'onere della prova conseguente all'esistenza di una presunzione iuris tantum, prosegue l'Ordinanza, l'Ufficio non è tenuto, in caso di accertamenti bancari, a dare prove ulteriori, ad esempio allegando l'esistenza di un adeguato coacervo indiziario (Cass., Sez. V, 30 giugno 2020, n. 13112).