Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
28 agosto 2021
L’imposta di registro sulla sentenza che accerti l’esatta indennità di esproprio: Cassazione

Con Ordinanza 29 luglio 2021, n. 21697, la Cassazione ha precisato che, in tema di imposta di registro, la sentenza che, all'esito di un giudizio di opposizione alla stima dell'indennità di esproprio e di occupazione legittima, ne accerti l'esatto ammontare e disponga il deposito della differenza presso la Cassa Depositi e Prestiti, non ha natura di condanna bensì di accertamento di diritti a contenuto patrimoniale; è, pertanto, soggetta all'applicazione dell'imposta di registro nella misura proporzionale dell'1%, ai sensi dell'art. 8, lett. c), della Tariffa, parte prima, allegata al D.P.R. n. 131/1986.