25 ottobre 2021
La portata della fattispecie di interposizione fittizia: Cassazione

La disciplina sull'interposizione fittizia mira a colpire chi sia l'effettivo percettore del reddito; è quanto ricordato dalla Cassazione nell'Ordinanza  20 ottobre 2021, n. 29228, con cui la Corte ha evidenziato che la disciplina dell'interposizione, di cui all'articolo 37, commi 3 e 4, D.P.R. n. 600/1973non prevede una responsabilità aggiuntiva dell'interposto oltre a quella dell'interponente, poiché la norma ha la funzione di attribuire l'onere del pagamento delle imposte a carico dell'effettivo titolare dei redditi, mentre l'interposto non è soggetto passivo di imposta in quanto non ha il possesso dei redditi.