4 novembre 2021
La Fondazione IFEL sui termini di notifica di accertamenti e ingiunzioni alla luce del “cura Italia”

L'Istituto per la Finanza e l'Economia Locale (Fondazione istituita nel 2006 dall'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani - ANCI) ha ricordato, sul proprio sito internet, che il D.L. n. 18/2020 ha disposto la sospensione dei termini di notifica degli atti di accertamento (art. 67) e delle cartelle ed ingiunzioni fiscali (art. 68).

Si tratta, ricorda la Fondazione, di disposizioni non dettate specificatamente per i tributi comunali, ma che riguardano anche gli atti dell'Agenzia delle Entrate e dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione.

L'IFEL precisa che la scelta del legislatore, da un lato, può determinare alcuni dubbi interpretativi, ma, dall'altro lato, impone un coordinamento interpretativo tra i vari soggetti destinatari delle disposizioni, sicché si dovrà tener conto anche delle indicazioni fornite dall'Agenzia delle Entrate, oltre che di quelle dettate dal Dipartimento delle finanze.

La nota, dunque, si propone di fornire un supporto nella comprensione delle disposizioni in commento, fornendo anche uno schema temporale della ripresa degli atti, in conseguenza delle sospensioni finora previste (https://www.fondazioneifel.it/lafondazione-ifel/lafondazione-ifel-2).