Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
15 novembre 2021
In caso di accertamento unificato riguardante società di persone, nemmeno l’IVA si sottrae al litisconsorzio necessario

 Con Ordinanza 10 novembre 2021, n. 32998, la Sezione Tributaria, nel ricordare che l'accertamento di maggior imponibile IVA a carico di una società di persone, se autonomamente operato, non determina, in caso di impugnazione, la necessità del simultaneus processus nei confronti dei soci e, quindi, di un litisconsorzio necessario; ha, tuttavia, evidenziato che il principio non vale nel caso di accertamento unificato.

In particolare, gli Ermellini hanno sottolineato che, qualora l'Agenzia abbia contestualmente proceduto, con unico atto, ad accertamenti IRPEF, IRAP ed IVA a carico di una società di persone, fondati su elementi comuni, il profilo dell'accertamento impugnato concernente l'imponibile IVA, ove non suscettibile di autonoma definizione in funzione di aspetti ad esso specifici (come nella specie), non si sottrae al vincolo necessario del simultaneus processus, attesa l'inscindibilità delle due situazioni.