30 novembre 2021
Quando è rilevabile d’ufficio il difetto di legittimazione del fallito? Cassazione

Con Ordinanza 26 novembre 2021, n. 36894, la Corte di Cassazione ha ricordato che il difetto di capacità (o di legittimazione), mentre ordinariamente può essere eccepito soltanto dal curatore, configurandosi come una limitazione della capacità che ha carattere relativo, in quanto prevista a tutela della massa dei creditori, è opponibile da chiunque ed è rilevabile d'ufficio, quando il fallitointenda tutelare, direttamente e personalmente, beni e rapporti già acquisiti al fallimento, di cui gli organi fallimentari abbiano mostrato concretamente di volersi interessare (v. per es. Cass. n. 464 del 1972; Cass. n. 7200 del 1998; Cass. n. 8116 del 2000; Cass. n. 5202 del 2003; Sez. 5, Ordinanza n. 24028 del 2018).