Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
29 dicembre 2021
La Corte ricorda i limiti dell’acquisizione giudiziale dei mezzi di prova

La stessa Ordinanza 27 dicembre 2021, n. 41694, è stata l’occasione per ricordare il perimetro (limitato) dei poteri istruttori del giudice tributario, oltre i confini di quanto dedotto dalle parti.

I particolare, gli Ermellini hanno sottolineato che il potere del giudice di disporre d'ufficio l'acquisizione di mezzi di prova non può essere utilizzato per supplire a carenze delle parti nell'assolvimento del rispettivo onere probatorio, ma solo in situazioni di oggettiva incertezza, in funzione integrativa degli elementi istruttori in atti, e sempre che la parte su cui ricade l'onus probandi non abbia essa stessa la possibilità di integrare la prova già fornita (cfr. Cass., ord., 31 luglio 2020, n. 16476; Cass., ord., 24 febbraio 2020, n. 4762).