Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
3 gennaio 2022
La sospensione a 180 giorni per le cartelle trascina anche gli aggi

Con una precisazione sul proprio sito internet, Agenzia Entrate Riscossione ha chiarito che, a fronte della sospensione per 180 giorni della riscossione delle cartelle di pagamento notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, anche gli aggi rimangono fermi alla misura ridotta del 3% e non saliranno al 6%, se non dal 181° giorno.
In ragione dell’estensione fino al 31 marzo della sospensione a 180 giorni del pagamento contenuta nella Legge di Bilancio (n. 234 del 30 dicembre), si è in attesa della stessa precisazione anche per l’ulteriore trimestre 1.1-31.3.2022.
Nel frattempo, l’Agenzia, nel ricordare che per le cartelle notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, il termine per il pagamento è fissato in 180 giorni dalla notifica (rispetto ai 60 giorni ordinariamente previsti), ha evidenziato che, per i pagamenti entro tale nuovo termine, gli oneri di riscossione (cosiddetto "aggio") sono da corrispondere nella misura del 3% delle somme dovute e non saranno applicati interessi di mora.