Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
28 gennaio 2022
La Cassazione esclude che l’adesione possa riflettersi sull’atto di contestazione

Di grande interesse la questione sottoposta all'attenzione della Sezione Tributaria e oggetto dell'Ordinanza n. 2233 del 25 gennaio 2022.
Il giudice d'appello, come pure il giudice di prime cure, avevano ritenuto che l'atto di irrogazione delle sanzioni non potesse essere impugnato perché parte integrante di un atto di adesione sottoscritto da una società con l'Agenzia delle Entrate.
Tuttavia, precisa la Corte, l'atto di irrogazione delle sanzioni, notificato autonomamente alla società, non poteva ritenersi ricompreso nel contenuto dell'atto di adesione all'avviso di irrogazione di sanzioni, non consentendo di ricondurre tale avviso nell'oggetto dell'adesione. L'atto di adesione si riferiva solo ed esclusivamente all'accertamento e non poteva esplicare effetti anche con riferimento ad atti diversi da quello a cui il contribuente, attraverso la presentazione di un'apposita istanza, aveva chiesto di poter aderire.
L'art. 6, comma 2, D.Lgs. n. 218/1997, infatti, non può estendersi ad atti ulteriori, come, gli atti di irrogazione delle sanzioni.