Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
1 febbraio 2022
La maggiorazione del contributo unificato non vale per la P.A.: Cassazione

Con Ordinanza 28 gennaio 2022, n. 2615, gli Ermellini hanno precisato che il provvedimento con cui il giudice dell'impugnazione, nel respingere integralmente la stessa, ovvero nel dichiararla inammissibile o improcedibile, disponga, a carico della parte che l'abbia proposta, l'obbligo di versare un ulteriore importo a titolo di contributo unificato, non può aver luogo nei confronti di quelle parti della fase o del giudizio di impugnazione, come le Amministrazioni dello Stato, che siano istituzionalmente esonerate, per valutazione normativa della loro qualità soggettiva, dal materiale versamento del contributo stesso, mediante il meccanismo della prenotazione a debito (Cass. n. 5955 del 14/03/2014; Cass. n. 23514 del 05/11/2014; Cass. n. 1778 del 29/01/2016).