10 febbraio 2022
Gli Ermellini ricordano quando è ammessa la revocazione

Con Ordinanza 8 febbraio 2022, n. 3884, la Corte ha precisato che l'errore di fatto rilevante ai fini della revocazione della sentenza deve:

  1. consistere in un errore di percezione o in una mera svista materiale;
  2. risultare con immediatezza ed obiettività;
  3. essere essenziale e decisivo, nel senso che, in sua assenza, la decisione sarebbe stata diversa.

Ne consegue che, a norma dell'art. 395 cod. proc. civ., non può configurare un errore revocatorio la valutazione della questione che ha costituito il "thema decidendum" della fase di merito.