12 febbraio 2022
La convenzione contro la doppia imposizione non esime dalla valutazione nel merito: Cassazione

Con Ordinanza 9 febbraio 2022, n. 4063, la Corte ha precisato che deve verificarsi in concreto se il meccanismo di tassazione previsto dallo Stato membro elimini effettivamente il rischio di doppia imposizione, dovendosi evitare non soltanto la tassazione diretta dei dividendi in capo alla società madre, ma anche quella indiretta intesa come conseguenza dell'applicazione di meccanismi che, sebbene accompagnati da deduzioni o esenzioni, possono causare alla società madre un trattamento deteriore rispetto a quello che spetterebbe qualora le due società fossero dello stesso Stato.