10 marzo 2022
L’impugnazione del diniego di autotutela richiede un interesse generale: Cassazione

Ponendosi nella scia dei propri precedenti, la Cassazione ha ricordato (Ordinanza 7 marzo 2022, n. 7318) che il sindacato sul provvedimento di diniego dell'annullamento dell'atto divenuto definitivo è consentito, ma nei limiti dell'accertamento della ricorrenza di ragioni di rilevante interesse generale dell'Amministrazione finanziaria alla rimozione dell'atto, originarie o sopravvenute, dovendo invece escludersi che possa essere accolta l'impugnazione del provvedimento di diniego proposta dal contribuente, il quale contesti vizi dell'atto impositivo per tutelare un interesse proprio ed esclusivo.