8 aprile 2022
La Corte ritorna sull’analiticità di prova e decisum in caso di indagini finanziarie

La natura di presunzione legale relativa dell'imponibile accertato in caso di indagini finanziarie, impone una prova contraria rigorosa e analitica.
Lo ricorda la Sezione tributaria con Ordinanza 1 aprile 2022, n. 10644, ove, peraltro, si specifica che ove il contribuente la fornisca, il giudice è comunque tenuto ad una valutazione altrettanto analitica di quanto dedotto e documentato, non essendo a tal fine sufficiente una valutazione delle suddette movimentazioni per categorie o per gruppi.