Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
12 aprile 2022
La Corte ricorda che la fattura TIA è un atto impugnabile

Con Ordinanza 8 aprile 2022, n. 11481, gli Ermellini hanno ribadito che alla fattura contenente la richiesta della tariffa di igiene ambientale (TIA), così come al relativo procedimento di quantificazione e riscossione del prelievo in questione, si devono applicare i principi generali del procedimento tributario di accertamento e di riscossione.
In particolare, trattandosi di un'entrata pubblicistica, anche le fatture TIA debbono rispondere ai requisiti sostanziali propri di questi provvedimenti e possono essere impugnate davanti alle commissioni tributarie, nonostante non siano espressamente ricomprese tra l'elenco degli atti opponibili.