13 aprile 2022
Pochi vincoli per la motivazione della sentenza sull’accertamento: lo ricorda la Corte

Nel giudizio di impugnazione di avvisi di accertamento, il giudice del merito non è tenuto a dare conto del fatto di aver valutato analiticamente tutte le risultanze processuali, né a confutare ogni singola argomentazione.
È sufficiente che egli, dopo averli vagliati nel loro complesso, indichi gli elementi sui quali intende fondare il suo convincimento e l'iter logico seguito, implicitamente disattendendo gli argomenti morfologicamente incompatibili, come nel caso di mere allegazioni difensive quali una perizia stragiudiziale (Ordinanza 8 aprile 2022, n. 11476).