26 aprile 2022
La riqualificazione dell’atto non “invade il campo” dell’abuso del diritto: Cassazione

Con Ordinanza 21 aprile 2022, n. 12817, gli Ermellini hanno precisato che la riqualificazione ex articolo 20, D.P.R. n. 131/86non è diretta a far rilevare una forma di abuso del diritto o di elusione fiscale, ai sensi dell'art. 10-bis Legge n. 212/2000, trattandosi di ipotesi estranea alla ermeneutica dell'atto da registrare.
Peraltro, prosegue la Corte, l'azione accertatrice, in tali casi, si deve attuare mediante apposito e motivato atto impositivo, preceduto - a pena di nullità - da una richiesta di chiarimenti.