20 maggio 2022
Nessun giudizio di inerenza sugli interessi passivi: Cassazione

Con Ordinanza 18 maggio 2022, n. 16084, la Cassazione ha precisato che l'art. 109, comma 5, TUIR, manifesta la volontà legislativa di riconoscere un trattamento differenziato per gli interessi passivi rispetto ai vari componenti negativi del reddito d'impresa, nel senso che il diritto alla deducibilità degli interessi è riconosciuto sempre, senza alcun giudizio sulla inerenza, anche se nei limiti della disciplina contenuta nell'art. 96 TUIR.