26 maggio 2022
Valida la notifica all’accomandatario: Cassazione

Con Ordinanza 24 maggio 2022, n. 16826, la Cassazione ha precisato che la notificazione dell'ingiunzione fiscale ad una società in accomandita semplice è correttamente effettuata direttamente all'accomandatario, poiché egli è solidalmente responsabile dei debiti sociali senza che rilevi, ad inficiarne la validità, la mancata indicazione di tale qualità, ove la stessa non sia in contestazione tra le parti.