29 giugno 2022
La Cassazione non interpreta l’avviso di accertamento

L’interpretazione, da parte del giudice di merito, di un atto amministrativo a contenuto non normativo, quale l'avviso di accertamento, costituisce una valutazione di fatto che è sottratta al controllo della Suprema Corte qualora sia immune da vizi logici e giuridici e non impinga nella violazione delle norme sull'interpretazione dei contratti che possono estendersi all'interpretazione degli atti e dei provvedimenti amministrativi (Ordinanza 22 giugno, n. 20173).