26 luglio 2022
Le regole per l’intervento del terzo in Cassazione

Nel giudizio di cassazione, mancando un'espressa previsione che consenta al terzo di prendervi parte con facoltà di esplicare difese, è inammissibile l'intervento di soggetti che non abbiano partecipato alle pregresse fasi di merito, fatta eccezione per il successore a titolo particolare, al quale tale facoltà deve essere riconosciuta ove non vi sia stata precedente costituzione del dante causa od ove tale costituzione non abbia riguardato il diritto oggetto di cessione (Ordinanza 20 luglio 2022, n. 22801).