23 agosto 2022
La Corte precisa il rapporto tra omessa fatturazione e progressione

La progressione ricorre in caso di omessa fatturazione di operazioni imponibili, che sia seguita da dichiarazione infedele ovvero da omessa registrazione delle operazioni medesime, trattandosi, in evidenza, di condotte tutte collegate alla medesima compromissione dell'imponibile, mentre va esclusa ove le singole e diverse condotte riguardino attività tra loro estranee (Ordinanza 4 agosto 2022, n. 24302).