27 agosto 2022
La motivazione del disconoscimento delle passività in successione: Cassazione

Nel caso di disconoscimento delle passività indicate in dichiarazione di successione, l’obbligo di motivazione dell’atto include (specificamente) le correzioni ed esclusioni operate e non può essere assolto in modo generico e globale, ma esige che le "voci" escluse siano analiticamente individuate, si che per ciascuna di esse sia comprensibile la ragione del mancato riconoscimento (Ordinanza 4 agosto 2022, n. 24187).