12 aprile 2021N. 35
L'atto di intimazione di pagamento e il termine di prescrizione delle sanzioni e interessi

In considerazione della prescrizione quinquennale del diritto di credito per sanzioni e interessi, pacificamente riconosciuta anche dalla Cassazione, è sempre utile verificare la possibilità di impugnare l'atto di intimazione di pagamento (che segue la notifica di una cartella esattoriale o di atto impo-esattivo) che contiene il riferimento a cartelle o provvedimenti per i quali è decorso il termine di prescrizione delle sanzioni e degli interessi e pertanto non più dovuti.

di Stefano Filippi - Dottore commercialista

LA DECADENZA E LA PRESCRIZIONE IN GENERALE

Per una efficace attività difensiva del contribuente, è necessario avere chiaro la disciplina ed il funzionamento in ambito tributario degli istituti della decadenza (...