25 novembre 2021N. 189
IVA indetraibile da pro-rata deducibilità alla prova della Cassazione

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20435 del 19 luglio 2021, afferma il principio secondo il quale l'Iva indetraibile per effetto del "pro rata generale" di cui all'art. 19, comma 5, D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 633 è deducibile per cassa nell'anno del pagamento quale componente negativo del reddito di impresa.

Di diverso avviso l'Agenzia delle Entrate e le commissioni di merito ad avviso delle quali, invece, il costo dell'IVA indetraibile avrebbe dovuto essere capitalizzato sul cespite acquistato e seguirne le sorti contabili e fiscali, con conseguente allungamento del periodo di deduzione.

di Pierluigi Antonini - Avvocato, Dottore di ricerca in diritto tributario

La sentenza in rassegna prende le mosse da un ricorso per cassazione avente ad oggetto una ripresa fiscale riguardante la deduzione dalla base imponibile delle imposte dirette dell'intera IVA relativa all'acquisto di un bene strumentale. L'Agenzia delle Entrate riteneva così violato il principio di competenza, poiché, a suo dire,...