7 marzo 2022N. 45
Cartelle di pagamento: le novità su pagamenti e dilazioni pre-COVID

Il D.L. n. 146/2021 (c.d. Decreto fisco lavoro), convertito dalla legge 17 dicembre 2021, n. 215, ha disposto l'allungamento della scadenza di pagamento, da 60 a 180 giorni dalla notifica, delle cartelle notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021.

Successivamente, la Legge di Bilancio 2022 (art. 1, comma 913, della legge n. 234/2021) ha stabilito che la medesima tempistica torna applicabile con riferimento alle cartelle notificate nel primo trimestre 2022.

In tema di dilazioni il D.L. n. 228/2021 (c.d. Milleproroghe) ha previsto che i contribuenti, imprese e privati, che sono decaduti da un piano di rateazione con l'agente della riscossione prima dell'inizio della sospensione dei termini di versamento causa emergenza Covid-19, possono richiedere, entro il 30 aprile 2022 (precedente termine fissato il 31 dicembre 2021), un nuovo piano senza che sia necessario saldare le rate scadute.

di Stefano Setti - Dottore commercialista

CARTELLA DI PAGAMENTO: PROFILI GENERALI

Come noto, la cartella di pagamento rappresenta l'atto dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione finalizzato alla riscossione (anche coattiva) delle somme in essa contenute.

Con l'introduzione...