28 marzo 2022N. 60
Lieve inadempimento ordinario e da rottamazione alla luce delle ultime pronunce giurisprudenziali

Il D.Lgs. n. 159/2015, all'articolo 3, ha introdotto l'articolo 15-ter rubricato "Inadempimenti nei pagamenti delle somme dovute a seguito dell'attività di controllo dell'Agenzia delle Entrate", il quale dispone che "In caso di rateazione ai sensi dell'articolo 3-bis, D.Lgs. n. 462/97, il mancato pagamento della prima rata entro il termine di trenta giorni dal ricevimento della comunicazione, ovvero di una delle rate diverse dalla prima entro il termine di pagamento della rata successiva, comporta la decadenza dal beneficio della rateazione e l'iscrizione a ruolo dei residui importi dovuti a titolo di imposta, interessi e sanzioni in misura piena".

Il citato articolo, in sostanza, contiene la disciplina del lieve inadempimento che ricorre ogni qualvolta ritardi di breve durata ovvero errori di limitata entità nel versamento delle somme dovute non comportano per il contribuente la perdita dei benefici e quindi, a seconda dei casi, non precludono il perfezionamento degli istituti definitori né determinano la decadenza dalla rateazione.

di Paola Sabatino - Dottore Commercialista in Soverato

IL LIEVE INADEMPIMENTO

L'articolo 15-ter, introdotto dall'articolo 3, D.Lgs. n. 159/2015, come chiarito in precedenza, contiene la disciplina del lieve inadempimento che...