Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
10 novembre 2022N. 207
Avvisi di recupero dei crediti d’imposta con riscossione frazionata e tutele endoprocedimentali. Note a margine di due Ordinanze della Cassazione
Con le ordinanze nn. 23289 e 23223/2022, la Corte di Cassazione fissa degli importanti principi in relazione agli atti di recupero dei crediti d' imposta. 
Partendo dalla considerazione che i predetti atti appartengono alla categoria degli avvisi di accertamento, la Suprema Corte ne fa derivare che, anche in relazione agli atti di recupero dei crediti d'imposta trovano applicazione la disciplina in materia di riscossione frazionata prevista dall'articolo 15, D.P.R. n. 602/1973 e la disciplina di cui all'articolo 12, comma 7, Statuto del contribuente, per effetto della quale occorre che tra il rilascio del PVC e l'emissione dell'avviso decorrano almeno sessanta giorni, entro i quali il contribuente può far valere le proprie ragioni. 
Peraltro, a tale ultimo riguardo, la Corte di Cassazione torna a ribadire che l'imminenza della decadenza del termine per l'esercizio dell'azione accertatrice non rappresenta una valida ragione per derogare al predetto termine dilatorio.
di Pierluigi Antonini - Avvocato, Dottore di ricerca in diritto tributario
La Corte di Cassazione è di recente intervenuta su una tematica di estremo rilievo, vale a dire quella della “natura” degli atti di recupero dei crediti d'imposta di cui all'articolo 1, comma 422, L. n. 311/2004
...
Benvenuto nel nuovo sistema intelligente di aggiornamento professionale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?