Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
27 aprile 2023
Accertamento
N. 79
Accertamento analitico-induttivo: si alla deduzione forfettaria dei costi

Anche nell'ipotesi di accertamento condotto con metodo analitico-induttivo è legittimo il riconoscimento forfettario dei costi afferenti i ricavi occulti. È questo il principio stabilito dalla Suprema Corte di Cassazione con l'Ordinanza n. 5586/2023. In tema di indagini finanziare, i giudici di legittimità, nel recepire i chiarimenti resi dalla Corte Costituzionale con Sentenza n. 10/2023, hanno ritenuto che il contribuente può sempre opporre, anche nell'ipotesi di accertamento cd. “misto”, la prova presuntiva contraria e, in particolare, eccepire la incidenza percentuale dei costi che vanno, dunque, detratti dall'ammontare dei prelievi non giustificati.

di Francesca Aliberti - Avvocato tributarista in Bari
1. Il riconoscimento dei costi nell'accertamento induttivo puro alla luce del consolidato orientamento giurisprudenziale di legittimità

L'Amministrazione finanziaria, di fronte a omissioni o indicazioni false e inesatte, gravi, numerose e ripetute, può procedere, ...

Documenti correlati
Il tuo sistema intelligente di aggiornamento professionale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?