Home
Network ALL-IN
Explora
Rubriche
Strumenti
Fonti
27 luglio 2022 N. 144 - Reati a tutela del versamento delle imposte
"Sham trust" e aspetti penali-tributari in tema di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ex art. 11 D.Lgs. n. 74/2000

Il tema della istituzione di uno sham trust mirato a sottrarre il pagamento delle imposte al Fisco da parte del contribuente-disponente e per evitare il fallimento (poi dichiarato) è oggetto di recenti pronunce della Suprema Corte Penale in cui si afferma che il trust sham sarà dichiarato nullo quando emerga che, pur nella presenza formale del trust, il disponente/indagato risulta aver continuato ad amministrare i beni, conservandone la piena disponibilità.

Con il termine sham "finto, fasullo", infatti, si fa riferimento alla realizzazione di un trust in cui il disponente mantiene un controllo rilevante sull'attività compiuta dal trustee mediante la previsione di clausole o anche "letters of wishes".

Il termine sham comparve, in una pronuncia della Court of Apple inglese del 1967, in tema di sale and lease back, per indicare un atto compiuto al fine di ingenerare nei terzi il convincimento che tra le parti fosse stata pattuita una determinata obbligazione contrattuale, differente rispetto a quella effettiva.

Tali pronunce offrono lo spunto per una riflessione sugli aspetti penali-tributari del trust che, pur essendo strumento diffuso e lecito, è, tuttavia, oggetto di attenzione e di sospetto, perché si presta a finalità di elusione di norme imperative e per sottrarsi al pagamento delle imposte.

di Patrizia Dibari - Avvocato in Bari

1. CORTE DI CASSAZIONE, II SEZIONE PENALE, SENTENZA N. 16540 DEL 28 APRILE 2022 -SEGREGAZIONE DI QUOTE SOCIETARIE E REATO DI SOTTRAZIONE FRAUDOLENTA AL PAGAMENTO DELLE IMPOSTE

La Suprema Corte di Cassazione Penale con la sentenza n. 16540 del 28 aprile 2022 affermava che la segregazione di quote di...

Il tuo sistema intelligente di aggiornamento professionale
Non sei ancora abbonato?
Non sei ancora abbonato?